Contenuto principale

Principi, norme, programmi.

IL PRINCIPIO DI TRASPARENZA

Il principio della trasparenza, inteso come «accessibilità totale» alle informazioni che riguardano l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni, è stato affermato con decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33. Obiettivo della norma è quello di favorire un controllo diffuso da parte del cittadino sull'operato delle istituzioni e sull'utilizzo delle risorse pubbliche.

In particolare, la pubblicazione dei dati in questa sezione intende incentivare la partecipazione dei cittadini per i seguenti scopi:

  • assicurare la conoscenza dei servizi resi, le caratteristiche quantitative e qualitative, nonché le modalità di erogazione;
  • prevenire fenomeni corruttivi e promuovere l’integrità;
  • sottoporre al controllo diffuso ogni fase del ciclo di gestione della performance per consentirne il miglioramento.


In questa sezione sono pubblicati i dati, le informazioni e i documenti che riguardano la Biblioteca Casanatense.
Chiunque può esercitare il diritto a conoscere, usare e riutilizzare in modo gratuito i dati oggetto di pubblicazione obbligatoria (secondo i termini della licenza d'uso Creative Commons Attribuzione 3.0 CC BY ).

Le nuove norme in materia di obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni della P.A.: in G.U. il decreto sul riordino della disciplina
Entra in vigore il 20 aprile 2013 il decreto che si compone di numero 53 articoli e un allegato con il quale vengono dettati i principi di trasparenza, che l'art.1 definisce come

"accessibilità totale delle informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche".

La trasparenza

  • viene posta a garanzia delle libertà individuali e collettive e dei diritti civili, politici e sociali
  • integra il diritto a una buona amministrazione
  • concorre alla realizzazione di un'amministrazione aperta, al servizio del cittadino.


icona elencoDecreto legislativo 14.3.2013, n. 33, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 80 del 5.4.2013
(documento in formato pdf, peso 152 Kb, data ultimo aggiornamento: 10 aprile 2013 )

Per le disposizioni generali in materia di trasparenza si rimanda al sito del MIBACT (link esterno)


Per quanto riguarda il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, di seguito pubblichiamo:

icona elencoMIBact: Programma triennale per la trasparenza e l'integrità (2014-16) (pdf)

icona elencoCodice di comportamento dei dipendenti del MiBact, approvato con decreto ministeriale del 23 dicembre 2015 n. 597, integra e specifica il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici di cui al DPR &2/2013. (pdf dal sito del Ministero)

 

icona vaiOPEN DATA

L'articolo 9 della legge 17 dicembre 2012, n. 221 modifica gli artt. 52 e 68 del Codice dell' Amministrazione Digitale (d.lgs. 82/2005), introducendo all'art. 52 l'obbligo da parte "delle pubbliche amministrazioni di pubblicare nel proprio sito web, all'interno della sezione Trasparenza, valutazione e merito il catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in loro possesso e i regolamenti che ne disciplinano l'esercizio della facoltà di accesso telematico e il riutilizzo, fatti salvi dati presenti in "Anagrafe tributaria" e definendo all'art. 68 cosa si intenda per dato aperto.

A tal fine e in ottemperanza a quanto prescritto dalla circolare n. 15 del 10/4/2013 del Segretariato generale del MiBAC, pubblichiamo di seguito l'elenco degli open data della Biblioteca Casanatense, tutti raggiungibili dal web e in quanto tali aperti "by default”

  • L'Opac  (alimentato in parte da dati scaricati da SBN e in parte da quelli provenienti da un gestionale interno), che contiene dati catalografici e immagini metadatate, liberamente consultabile via web
  • il sito web realizzato con tecnologia open source (Joomla FAP), i cui contenuti sono tutti liberamente raggiungibili e scaricabili
  • un Digital Repository (Scaffali Digitali) contenente immagini digitalizzate e metadatate, raggiungibile in modo diretto dal suo indirizzo web oppure attraverso l’Opac della Biblioteca.

L'accesso a questi dati è libero e privo di regole, fatte salve quelle relative ai diritti di riproduzione di immagini e documenti, stabilite per legge, applicate a posteriori su eventuali richieste di sfruttamento delle immagini.